Crea un team di progettazione del prodotto, crea un prodotto che i tuoi utenti amano

Nel luglio del 2016 sono stato invitato a bordo del progetto più ambizioso in OutSystems Engineering: unirmi a un gruppo di persone appassionate di UX e formare quello che oggi è noto come il team di Product Design. Questo team ha influenzato il modo in cui l'ingegneria costruisce il prodotto al punto che l'esperienza dell'utente sta diventando radicata nella nostra cultura. Lascia che ti racconti la storia di come siamo arrivati ​​qui.

La mia storia

Sono un ingegnere del software che è entrato a far parte di OutSystems Engineering nel 2007. Da allora ho fatto e imparato molte cose tecniche. Sono diventato un team leader e, lungo la strada, ho scoperto l'usabilità e le pratiche di progettazione. Sono sempre stata una di quelle persone che si preoccupano davvero dei nostri utenti, il ragazzo che ha sperimentato il lavoro con prototipi e prototipi e che ha fatto test di usabilità prima di spedire il prodotto.

Gennaio 2015: un cliente è stato così contento del lavoro del mio team,
che ci hanno inviato una lettera di felice anno nuovo.

Tuttavia, se vuoi creare un ottimo prodotto, non è sufficiente avere poche persone a cui interessa l'esperienza utente. La società lo ha capito e ha provato (e non è riuscito) a creare e mantenere una UX centralizzata o un team di progettazione. Quindi, perché sono stato invitato a costruire questa squadra ?? Bene, come vedrai, la ragione era che, questa volta, avremmo fatto le cose diversamente. Dopo una prova di successo eseguita in un team esistente, la direzione ha accettato la nostra proposta di creare un nuovo team di progettazione.

Una regola fondamentale per questo team era che doveva essere multidisciplinare: contrariamente alle precedenti iterazioni, doveva essere composto da progettisti e ingegneri UI / UX con un forte background di sviluppo software. Perché è stato importante?

OutSystems offre una piattaforma a basso codice per la creazione di applicazioni mobili e Web. Il nostro scopo finale è migliorare la vita degli sviluppatori rendendo lo sviluppo più rapido e semplice. Per comprendere quegli sviluppatori, scoprire le loro esigenze, progettare e validare le migliori soluzioni, abbiamo bisogno sia degli ingegneri che dei progettisti di UI / UX. Sarei stato l'ingegnere e anche il caposquadra di questo nuovo team, e questa è stata una grande sfida!

Novembre 2016 - Il team di Product Design.

Le prime fasi: definire il nostro scopo e la nostra visione

La prima decisione importante che abbiamo preso è stata quella di nominare il team "Product Design". Volevamo uscire dai precedenti team di soli design. Sfortunatamente, questi erano stati limitati alle fasi successive dei progetti, lavorando solo sul design visivo (immagini e icone) e su altre cose di design che gli ingegneri non possono fare, come magliette e tazze, e altri incredibili swag.

Volevamo modellare il futuro del nostro prodotto e non essere un ripensamento; saremmo coinvolti da zero.

Il team di progettazione del prodotto influenzerebbe il modo in cui Engineering progetta il prodotto nei suoi vari aspetti. Vorremmo influenzare la funzionalità, l'usabilità e l'utilità del prodotto, e sì, anche gli aspetti visivi del prodotto.

Con questo abbiamo determinato la nostra visione ispiratrice:

La visione del team di progettazione del prodotto.

Successivamente, abbiamo definito una serie di obiettivi da applicare a ogni progetto su cui lavoriamo. Questi obiettivi ci guidano verso la nostra visione: fornire un prodotto di cui gli utenti si innamoreranno a prima vista e continueranno ad amare per sempre:

  1. Rendi il prodotto facile da usare.
  2. Rendi il prodotto bello e desiderabile.
  3. Aiuta i nostri utenti a capire il valore del prodotto.

Col senno di poi, i nostri obiettivi non sono così diversi da quelli dei precedenti team di progettazione ed eravamo consapevoli che c'è sempre il rischio di fallire come hanno fatto quei team.

Esecuzione di un Premortem

In passato, abbiamo applicato con successo una tecnica utile, chiamata premortem (più qui), che ci aiuta a prevedere i rischi nei nostri progetti. In un premortem, immaginiamo un ipotetico futuro fallimento del progetto. Chiediamo a ogni persona coinvolta nel progetto di indicare quali rischi possono aver contribuito a tale fallimento. Quindi, adattiamo i nostri piani, per evitare questi rischi ipotetici e evitiamo il fallimento. Così semplice e potente, giusto? È; credimi!

Il progetto Premortem

Quindi, abbiamo deciso di organizzare un premortem per il team. L'ipotetica impostazione era che dopo un anno la squadra aveva fallito in modo spettacolare. Abbiamo chiesto a tutti i membri del team di identificare i possibili motivi del fallimento. Da queste ipotesi, abbiamo identificato le preoccupazioni comuni e abbiamo definito gli elementi di azione per evitarle. Alcuni di questi oggetti d'azione sono stati eseguiti durante il bootstrap della squadra, e altri sono ancora in esecuzione fino ad oggi, solo per assicurarsi che non cadiamo dalla scogliera. :)

Valutare le nostre competenze

Uno dei rischi che avevamo identificato era la natura multidisciplinare del nostro team. Integrare le nostre diverse competenze potrebbe essere impegnativo e, a quel tempo, potremmo non avere le competenze necessarie per svolgere il nostro lavoro. Abbiamo accettato le sfide come una grande opportunità per crescere! E siamo arrivati ​​tutti così lontano.

Abbiamo esaminato la definizione di prodotto. Abbiamo trovato questo:

Product Design identifica, indaga e convalida il problema e, in definitiva, crea, risolve e spedisce la soluzione.

Abbiamo adattato questa definizione alle nostre esigenze specifiche e abbiamo iniziato a modellare ciò che significa essere un Product Designer in OutSystems Engineering. Abbiamo anche creato un diagramma delle principali competenze di cui avremmo bisogno come progettisti del prodotto.

Diagramma che dimostra le competenze del team di progettazione del prodotto per il 2016.

Successivamente, ognuno di noi ha fatto un'autovalutazione delle competenze, abbiamo discusso anche delle abilità che vorremmo sviluppare o dove potremmo allenare gli altri. Questo ci ha fornito utili spunti su dove il team necessitava di formazione o più membri del team.

Ci ha anche aiutato a definire un'altra regola di base per il team: dovremmo sempre lavorare in coppia, unendo le nostre capacità ingegneristiche e di progettazione per completare l'un l'altro il grande lavoro e imparare gli uni dagli altri.

Facciamo ancora questo esercizio di volta in volta e, sin dalla prima iterazione, abbiamo continuato a valutare le nostre capacità. Di conseguenza, abbiamo adattato il diagramma per comprendere i nostri cambiamenti. Ecco il nostro diagramma del 2018:

Diagramma che dimostra le competenze del team di progettazione del prodotto per il 2018.

Lavorare con i team di prodotto

Con il team in atto, la nostra visione e gli obiettivi fissati e le nostre competenze determinate e chiare, come possiamo effettivamente influenzare il futuro del prodotto? L'ingegneria di OutSystems ha diversi team di prodotti, uno per ogni area del prodotto: front-end, back-end, ciclo di vita delle applicazioni e così via.

Un altro rischio che avevamo identificato era che i team di prodotto potevano decidere di smettere di lavorare con noi se i nostri processi interferivano con la loro agilità. Quindi, abbiamo fissato alcune regole di base per il nostro team:

  1. Lavoriamo con i team, non per i team
  2. Puntiamo sempre ad aggiungere il massimo valore e il minimo sovraccarico ai team.

Avevamo bisogno di un processo ben definito in modo che i team sapessero quando poter contare su di noi. Abbiamo studiato diversi sistemi di progettazione, letto libri e articoli e raccolto ispirazione da altre società. Ci sono molti processi di progettazione là fuori, ma dovevamo adattare un processo alle nostre esigenze specifiche.

Abbiamo definito un processo con quattro fasi: scoprire, prototipare, consegnare e modificare.

Le quattro fasi della progettazione del prodotto

La fase di scoperta

In questa fase, l'obiettivo è capire tutto sul problema. Intervistiamo, raccogliamo feedback da più fonti, facciamo test di usabilità con la soluzione attuale, analizziamo la concorrenza ed eseguiamo un processo di ideazione per trovare quante più soluzioni possibili. Abbiamo effettuato esperimenti davvero interessanti durante il processo di ideazione e oggi eseguiamo una variante di Google Design Sprint che chiamiamo "Design Session". Questa è una delle fasi più importanti del processo principalmente perché allinea tutti con il problema stiamo cercando di risolvere.

Novembre 2016: prova dello sprint di Google Design.Dicembre 2016 - Il prodotto della nostra prima sessione di progettazione, per il debugger visivo full-stack.

La fase del prototipo

In questa fase, prototipiamo le soluzioni per il problema, le testiamo con gli utenti target e quindi le ripetiamo. I prototipi possono abbracciare diversi livelli di fedeltà, dalla carta al software. Alla fine di questa fase, avremo testato diversi prototipi, quindi sappiamo cosa funziona e cosa non funziona. Lavoriamo a stretto contatto con i team di prodotto che implementeranno la soluzione e, alla fine, decidono quali soluzioni implementare.

Gennaio 2017: prototipi Visual Debugger full-stack.Marzo 2017: prototipo di carta di un editor di stili.

La fase di consegna

Durante questa fase, i team del prodotto costruiscono il software e la progettazione del prodotto fornisce risorse visive, rivede il software implementato da un capo all'altro ed esegue test di usabilità. I test con il software funzionante ci forniscono ulteriori spunti sui problemi di usabilità e siamo aperti ad adattare le soluzioni in questa fase e, se necessario, possiamo prototipare alternative. Alla fine della fase di consegna, il prodotto viene spedito e lo celebriamo con il team!

Marzo 2017: uno dei membri del team ha partorito un bambino, wow!Settembre 2017 - L'interfaccia utente finale della finestra di dialogo Impostazione dispositivo mobile del Visual Debugger Full Stack

The Tweak Stage

Questa fase inizia quando arrivano i feedback dei nostri utenti. In questa fase, esaminiamo le metriche per modificare la soluzione fornita. L'obiettivo è identificare ciò che funziona e ciò che non funziona, eseguire correzioni rapide o pianificare miglioramenti futuri. Nell'immagine successiva, puoi vedere la nostra analisi delle metriche dell'editor di stili. Dall'analisi, abbiamo identificato in quanti modi diversi gli utenti hanno avuto accesso alle funzionalità e in che modo è stato il più popolare.

Questa informazione ci aiuta a semplificare il design.

Dicembre 2017: - Analisi delle metriche di utilizzo per l'Editor di stili.

Raccogliere, sciacquare, ripetere

Eseguiamo tutte queste fasi con i nostri team di prodotto, in modo che tutti siano coinvolti nel processo di progettazione, dal primo giorno fino a quando i clienti utilizzano felicemente ciò che abbiamo costruito insieme. Il processo è adattabile e iterativo; possiamo eseguirlo più volte durante un progetto. Siamo sempre aperti ad adattare il processo a nuove tecniche, nuovi requisiti e lo abbiamo modificato durante i nostri esperimenti.

Dove Siamo Oggi; Dove siamo diretti?

Oggi abbiamo un team di progettazione del prodotto costante, forte e ad alte prestazioni, e abbiamo dimostrato il nostro valore in più progetti, alcuni già consegnati. Abbiamo lavorato con la maggior parte dei team di prodotto e oggi tutta l'ingegneria di OutSystems comprende il valore della nostra pratica. L'esperienza dell'utente sta diventando parte della nostra cultura.

Abbiamo ancora molte sfide da affrontare: dobbiamo ridimensionare il team per influenzare più progetti, dobbiamo continuare a lavorare sulla nostra visione per il futuro, dobbiamo migliorare la nostra sincronizzazione con i responsabili dei prodotti e i proprietari dei prodotti e così via. C'è molto da fare, quindi rimbocciamoci le maniche e occupiamoci!

Torna alla mia storia

Questo è di gran lunga il progetto più stimolante e gratificante in cui sono stato coinvolto durante il mio periodo presso OutSystems. Le sfide sono costanti; la squadra è fantastica! Grazie, OutSystems, per un'opportunità così straordinaria.

Il team di Product Design nel 2018