Guida per principianti a LX UX - Presupposti, ipotesi e MVP

Il framework agile sta rapidamente diventando la spina dorsale per le aziende che offrono nuove funzionalità in modo rapido. Tuttavia, durante i cicli di sviluppo o gli sprint, la maggior parte del tempo viene ancora consumata nel processo di progettazione: raccolta dei requisiti degli utenti, ricerca e infine documentazione di tutto. Ciò peggiora ancora quando il tuo team impiega mesi nella documentazione di tutto, ma poco prima dell'inizio della fase di sviluppo attuale, i requisiti cambiano o la ricerca condotta diversi mesi fa diventa obsoleta. Il risultato? - La tua squadra deve iniziare da quella quadrata. È qui che la maggior parte delle aziende produce molti rifiuti che costano tempo e risorse.

Lean UX, basato sulle basi dello sviluppo Agile, è un approccio incentrato sull'utente che si concentra sulla riduzione degli sprechi prodotti durante il ciclo di progettazione e sul miglioramento della UX attraverso più iterazioni senza spendere molto tempo sulla documentazione.

Troppo da digerire? Immergiamoci un po 'più a fondo!

Che cos'è Lean UX?

Come detto sopra, Lean UX si basa su tre fasi principali: costruire, misurare, apprendere.

Proprio come il primo piatto cotto non è mai perfetto, Lean UX presume che il primo design di un prodotto sarà sempre sbagliato. Questo è il motivo per cui non dovresti dedicare molto tempo a documentare la tua ricerca, invece dovresti rilasciare un prodotto minimo funzionante sviluppato utilizzando risorse minime e quindi iniziare a raccogliere il feedback dei tuoi utenti. Analizzare il feedback, quindi apportare le modifiche necessarie al prodotto e ripetere nuovamente il processo. Ricorda solo una cosa! -

I tuoi wireframe o documenti di ricerca non risolveranno i problemi dei tuoi utenti, ma lo faranno i tuoi prodotti.

Collaborazione: la spina dorsale di Lean UX

Per un momento, basta ricordare questa immagine di un vestito che è diventato virale qualche anno fa solo perché persone diverse l'hanno visto in diverse tonalità. Questo è un esempio molto piccolo, a dimostrazione del fatto che persone diverse portano con loro prospettive diverse. Questo è il motivo per cui aziende come Google, Microsoft, Apple, ecc. Assumono persone con background culturali diversi.

Lean UX raccomanda vivamente la collaborazione di tutto il team durante la risoluzione di un problema. Facciamo un altro esempio, chi pensi che conosca meglio il tuo cliente o la persona che spende 8 ore al giorno per risolvere le domande degli utenti? Ovviamente il tuo responsabile dell'assistenza clienti, ma ciò non significa che le tue opinioni abbiano meno valore. Ogni membro del team dovrebbe avere l'opportunità di presentare le proprie idee sul problema da risolvere. Le parti migliori di ogni idea dovrebbero essere raccolte e ulteriormente elaborate. Ciò aiuterà il tuo responsabile dell'assistenza clienti a far emergere i problemi che i tuoi clienti devono affrontare durante il processo di progettazione iniziale. Inoltre, aiuterà il tuo team di marketing a prepararsi per le nuove funzionalità in arrivo nella prossima versione. Inoltre, gli sviluppatori possono iniziare a lavorare sull'architettura dei nuovi aggiornamenti e durante questo periodo il team di progettazione può finalmente lavorare sui prototipi.

L'approccio collaborativo non solo porta opinioni diverse al problema, ma avvia anche l'elaborazione parallela delle attività all'interno dei diversi dipartimenti del team. Questa elaborazione parallela delle attività migliora l'efficienza e riduce i tempi di consegna. E se hai una squadra grande, prova a dividere la squadra in squadre secondarie più piccole con un membro di ciascun dipartimento in ciascuna delle squadre più piccole.

Mentre si formano squadre collaborative non assumere mai un ninja egocentrico. Questo perché, le persone che sono egoiste spesso evitano i feedback e questo ostacola il motivo della collaborazione in Lean UX.

Ciclo di progettazione con Lean UX

Come accennato in precedenza, Lean UX inizia con la ricerca di una soluzione al problema e quindi la misurazione dei feedback e il miglioramento delle soluzioni precedenti basate su questi feedback.

Dichiarazione del problema e ipotesi

Come accennato in 4 errori comuni, i progettisti di UX dovrebbero evitare durante il processo di progettazione del prodotto, ogni volta che il team incontra una dichiarazione di problema, concentrarsi su "Perché" e non su "Come". Questo ti guiderà a formulare ipotesi.

Un'ipotesi è formata dal problema dato e si assume che sia vera. Ogni individuo del tuo team (collaborativo) trova la propria soluzione al problema dato su quali ipotesi vengono create. Queste ipotesi possono essere basate sulle risposte a: il tipo di utenti che useranno il prodotto o le situazioni in cui il prodotto verrà utilizzato o le incertezze che potrebbero ostacolare l'uso del prodotto e così via.

Diversi team saranno in grado di fornire risposte multiple ai casi di cui sopra. Ciò suggerisce la necessità di stabilire le priorità in base alle ipotesi in base al livello di conoscenza del problema riscontrato e al livello delle conseguenze che potrebbero verificarsi in caso di ipotesi errata. Ipotesi con alto rischio associato a loro o quelli, la tua squadra ha poche conoscenze su avere priorità alta.

Inoltre, è abbastanza ovvio che, in futuro, le ipotesi possono rivelarsi sbagliate, ma possono essere modificate ogni volta che accade.

Ipotesi

Dopo aver fatto un brainstorming su dichiarazioni di problemi e aver unito idee diverse dai membri del tuo team, crei ipotesi. Le ipotesi vengono utilizzate per verificare le tue assunzioni.

Come affermato da Interaction Design Foundation, dichiari una convinzione, la sua importanza e le persone a cui è importante. Quindi parli delle tue aspettative e di un risultato finale che dimostrerà la tua convinzione.

Ad esempio, "Riteniamo che l'aggiunta di un clic con l'iscrizione tramite Facebook sia una funzione utile per gli utenti impegnati che dispongono di un account Facebook in quanto farà risparmiare tempo. Ciò aumenterà la percentuale di iscrizione degli utenti del 20% ".

Nell'esempio sopra, sarà utile credere che l'iscrizione con un clic usando Facebook sia utile; le persone sono utenti occupati che hanno un account Facebook; l'importanza è che farà risparmiare tempo all'utente; l'aspettativa aumenterà il nostro tasso di iscrizione; e il risultato che dimostrerà la convinzione è di aumentare il tasso di iscrizione del 20%.

Uno degli aspetti positivi della scrittura dell'ipotesi è che puoi concludere che stai andando nel modo sbagliato se in qualsiasi momento non riesci a trovare un modo per dimostrare la tua ipotesi.

MVP (prodotto minimo praticabile)

Dopo che il team ha completato le ipotesi per le ipotesi, si inizia con il Prodotto minimo valido o MVP.

Secondo Wikipedia,

MVP è un prodotto con funzionalità sufficienti per soddisfare i primi clienti e fornire feedback per futuri aggiornamenti.

Questa definizione ci riporta a dove siamo partiti: costruire, misurare, imparare. Costruisci un MVP usando tutte le idee che il tuo team ha fatto il brainstorming e le ipotesi create, quindi chiedi ai tuoi utenti i loro preziosi feedback e infine, usi questi feedback per aggiornare i tuoi presupposti e infine il prodotto.

[Organizzazione Internet Design Source]

MVP non comprende solo alcune funzionalità, ma comprende invece alcune funzionalità utilizzabili, che risolvono i problemi dell'utente e hanno alcune UX associate.

MVP può anche essere un prototipo a bassa fedeltà (Lo-Fi), ad esempio un prototipo cartaceo o un prototipo digitale con cui i tuoi utenti possono interagire e visualizzare schermate diverse a seguito di tali azioni.

Conclusione

Lean UX può essere molto potente per i team con poche risorse e può anche essere utile per i team che vogliono massimizzare la propria produzione e ridurre gli sprechi. Va di pari passo con il framework di sviluppo Agile, facilitando così l'adattamento nel sistema attuale. Ulteriori informazioni su feedback e test.

Se ti è piaciuto leggere questo, non dimenticare di mostrare il tuo amore dando "50 battiti di mani" e facendo clic sul pulsante "Segui" :). Mi motiva a scrivere più storie come questa, e aiuta i tuoi amici a trovarlo condividendolo con loro. Grazie! :)