Lotta al perfezionismo

Questo è stato pubblicato per la prima volta sulla mia mailing list The Looking Glass. Ogni settimana, rispondo alla domanda di un lettore.

Foto di Zac Turner

Come si batte il perfezionismo?

Quindi questa domanda presume che il perfezionismo sia qualcosa che * dovrebbe * essere battuto, cosa che non credo sia sempre vera. Ad esempio, se mi sto sottoponendo a un intervento a cuore aperto, spero vivamente che il mio chirurgo sia un perfezionista. Vorrei lo stesso per i controllori di volo negli aeroporti, gli ingegneri di armi nucleari, i vigili del fuoco, le persone che programmano auto a guida autonoma ... hai capito bene. In alcuni casi, gli errori sono incredibilmente costosi. Quindi avere una cultura rigorosa che li impedisce può essere un'ottima cosa.

Ma sì, in molti altri casi della nostra vita, il perfezionismo ostacola più di quanto aiuti. Lo so perché sono stato un perfezionista e lo indossavo come un distintivo di orgoglio. È una bevanda fresca e rilassante per l'ego dire, quasi in modo cospiratorio, che miri al meglio. Che non tolleri errori. Che tu, come Beyonce, aspiri a essere impeccabile.

Il problema è che cercare di fare le cose alla perfezione tutto il tempo spesso porta a decisioni di priorità peggiori quando si fa un passo indietro. Prendi il seguente esempio (piuttosto sciocco): sto organizzando una festa e voglio che sia fantastica. Tiro fuori i miei tovaglioli di lino dall'armadio e realizzo Egads! Sono tutti piegati! Bene, il perfezionismo suggerisce che dovrei immediatamente tirare fuori il ferro per lisciare i tovaglioli, il che mi richiederà circa 30 minuti. Ma aspetta: cos'altro potrei fare con 30 minuti? Potrei uscire e noleggiare un karaoke (perché chi non ama il karaoke)? Oppure, potrei passare il tempo a far esplodere un mazzo di palloncini argento e neri (perché questo renderà il posto festoso e di classe). Oppure, potrei creare alcune grandi brocche di un intruglio potente e gustoso che farà sentire i miei ospiti leggeri come quei palloncini di cui sopra. Tutte queste idee hanno probabilmente maggiori probabilità di rendere la mia festa fantastica rispetto ai tovaglioli di lino perfettamente lisci.

Il fatto è che il perfezionismo tende ad essere radicato nella paura piuttosto che nell'opportunità. Temo che i tovaglioli stropicciati mi faranno apparire male.

Potrei sbagliarmi se alzo la mano e condivido la mia opinione, quindi rimarrò in silenzio.

Dovrei passare le prossime due ore a modificare la tipografia dei miei nuovi progetti di onboarding degli utenti invece di ottenere feedback dai miei colleghi perché altrimenti il ​​lavoro non si rifletterà bene su di me.

In ciascuno di questi esempi, ti stai negando l'opportunità di fare qualcosa di ancora migliore. Sono stato a molte feste della mia vita e le più memorabili non hanno nulla a che fare con la morbidezza delle lenzuola. Mi sono seduto in molti incontri e le persone che comandano il massimo rispetto parlano e hanno voce, anche se di tanto in tanto si sbagliano. E ho partecipato a numerose revisioni di progettazione su onboarding di nuovi utenti. In casi molto, molto rari è il problema più grande della tipografia.

Quando ti trovi sotto le prese di un perfezionismo definito dalla paura, prova le seguenti tattiche:

  1. Di 'a te stesso che il perfetto in realtà non esiste. Niente è tale da non poter essere migliorato. Di solito quando le persone usano la parola "perfetto" ciò che intendono è "nessun errore evidente".
  2. Considera i compromessi tra fare qualcosa di "perfetto" e usare quel tempo ed energia per qualcos'altro. Fai un passo indietro e chiediti: cosa c'è di più importante nel grande schema delle cose?
  3. Invece di avere paura di fallire, dì a te stesso che sei entusiasta di imparare. Quando proverai cose nuove, imparerai qualcosa. Periodo. Non importa quanto bene fai in ogni caso: più lo fai con l'intenzione di migliorare, meglio diventerai.

Per porre una domanda o seguire altri articoli come questo, iscriviti a The Looking Glass.