Dopo aver insegnato a programmare e progettare, ho riprogettato Tumblr.

Aggiornamento: dopo aver pubblicato questo articolo, Tumblr mi ha contattato con l'opportunità di lavorare con loro e sono felice di dire che ora faccio parte del loro team di Product Design.

La sfida

Alcuni mesi fa ho affrontato ogni convinzione dicendomi che non potevo imparare a programmare e ho iniziato a studiare. Mentre è qualcosa che ho intenzione di continuare, avevo un prurito per la progettazione del prodotto che non sarebbe andato via. Ha unito il mio entusiasmo per la risoluzione dei problemi e il mio fascino per il comportamento umano.

Entrambe erano discipline che sognavo di imparare da molto tempo, e non volevo nemmeno rimanere qualcosa che un giorno avrei detto che sarebbe successo.

E così ho deciso. Ho cambiato il percorso di carriera dalla neurobiologia e ho messo gli occhi su questi obiettivi. Ma ero bloccato. Dovrei concentrarmi sullo sviluppo di frontend o sulla progettazione di prodotti? Fu allora che mi resi conto che l'unica persona che diceva che dovevo scegliere l'una o l'altra era me stessa.

Quindi, ho trovato la mia soluzione: avrei imparato entrambi. Dopo aver lavorato su alcuni progetti JavaScript, mi sono sfidato a ridisegnare l'app iOS di una piattaforma vicina e cara al mio cuore: Tumblr.

Un po 'di sfondo

Ricordo di essermi iscritto a Tumblr quando 10 anni fa avevo ancora le parentesi graffe. Mi ha collegato ad alcune delle persone più interessanti che conosco e mi ha aiutato a navigare i problemi che pensavo che nessun altro avesse.

Ma nel corso degli anni ha avuto problemi propri. L'ho visto lottare per competere e rimanere rilevanti nel settore dei social media in rapida evoluzione di oggi. Non volevo più rimanere un osservatore passivo e guardarlo cadere (gioco di parole) più a margine. Quindi, ho adottato un approccio pratico per capire quali soluzioni UX potrei pensare per rimediare ad alcuni dei suoi problemi.

Una rapida occhiata alla mia riprogettazione

Prima di immergermi nello studio, voglio esprimere la mia ammirazione per ciò che i designer di Tumblr hanno già fatto con l'app per iOS. E no, non lo sto solo dicendo per il bene di questo articolo. Comprendo che ci sono ragioni per prendere decisioni basate su dati e ricerche a cui non ho accesso. Questo studio si basa esclusivamente sulla mia ricerca e risorse, e per questo motivo non è completamente completo.

Obiettivi aziendali e obiettivi dell'utente

Per evitare una riprogettazione non richiesta, mi sono assicurato che ci fosse un reale bisogno dell'utente per qualunque cosa io abbia proposto e che risolvesse un problema. Ho iniziato comprendendo gli obiettivi aziendali e utente di Tumblr, quindi ho lavorato per soluzioni che li collegassero.

Per prima cosa, cos'è Tumblr?

"Un luogo in cui esprimere te stesso, scoprire te stesso e legarti alle cose che ami ... dove i tuoi interessi ti mettono in contatto con la tua gente." - Dichiarazione della missione di Tumblr (febbraio 2018)

Una parte della mia ricerca riguardava la comprensione del successo di Tumblr, di ciò che rappresentava e di ciò che stava facendo oggi per gli utenti.

Il suo fondatore, David Karp, lo ha costruito da zero con l'obiettivo di ridurre la barriera ai blog. Era il suo bambino. Credo che le basi da lui stabilite siano state gran parte del successo di Tumblr e volevo creare qualcosa che rispettasse la sua visione.

Ha progettato Tumblr per non avere molte delle funzionalità ritenute necessarie per i social media. Mostrare il conteggio dei follower sul profilo di un utente e altri indicatori numerici di popolarità, ne è stato un esempio. Credeva che avvelenasse una comunità facendola costruire attorno ai numeri. E temeva che diventasse metrico e guidato dall'ottimizzazione come "ogni [altra] grande azienda tecnologica".

Obiettivi aziendali

1. Guadagna

Karp non ha mai avuto intenzione di gestire Tumblr come un'azienda. Sentiva che la monetizzazione avrebbe compromesso la sua autenticità come piattaforma per i creativi. Ma doveva farlo funzionare se Tumblr fosse attivo e funzionante, quindi lo vendette a YAHOO! nel 2013.

YAHOO! ha lanciato diversi prodotti pubblicitari e ha unito il suo team di vendita con quello di Tumblr, ma ha ripetutamente mancato gli obiettivi di vendita. Entrambi avevano un pubblico molto diverso l'uno dall'altro con YAHOO! Molto più vecchio e Tumblr molto più giovane. Ciò ha reso difficile lavorare insieme, poiché entrambi i team cercavano diversi tipi di inserzionisti.

Tumblr ha faticato a passare dall'essere una piccola azienda indipendente alla gestione di una grande azienda. E sta ancora cercando di trovare questo equilibrio. Oggi è gestito da Verizon dopo aver acquistato YAHOO! nel 2017 e Karp da allora si è dimesso.

2. Aumenta la base utenti

Crescita annuale degli utenti di Tumblr (dati raccolti da Statista)

Tumblr sta lottando per far crescere la sua base di utenti allo stesso ritmo dei suoi concorrenti. Oggi ha quasi quattro milioni di blog, ma la crescita è diminuita negli ultimi quattro anni e si prevede che continuerà a scendere per i prossimi due anni.

3. Aumentare l'impegno

Tumblr non ha tanti utenti attivi quanti sono i suoi concorrenti, ma i suoi utenti sono piuttosto coinvolti. Trascorrono più tempo al mese rispetto agli utenti di Instagram e la durata della loro sessione supera Instagram e Facebook.

È qui che rimanere rilevanti è un problema, perché i suoi concorrenti introducono costantemente nuovi modi per coinvolgere il pubblico.

Obiettivi dell'utente

Ho condotto 72 interviste con utenti Tumblr selezionati casualmente tramite sondaggio e chat. Dal momento che la maggior parte di loro voleva rimanere anonimo, ho omesso i loro nomi utente da pubblico. Gli obiettivi più comuni che sono emersi sono stati:

Dati demografici dell'utente

Tumblr ha la base di utenti più giovane dei suoi concorrenti e l'utente medio ha circa 18-24 anni. C'è un uguale numero di utenti maschi e femmine, che è anche diverso dai suoi concorrenti.

Il 67 percento degli intervistati ha dichiarato di essere stato su Tumblr per più di cinque anni. Alla domanda su cosa li ha tenuti su Tumblr, la risposta più comune è stata che potevano essere se stessi senza giudizio degli altri. Non si sentivano spinti a vivere fino a una certa immagine, perché la comunità accettava le differenze. Alcuni hanno persino scoperto che Tumblr è il primo posto in cui si sono sentiti al sicuro ad esplorare problemi in cui si sono sentiti completamente soli, come la sessualità e la salute mentale.

Non mi rendevo conto di quanto fosse significativo Tumblr per molti utenti. Era più che uno spazio per passare il tempo a guardare meme o foto esteticamente gradevoli. Per molti era da qualche parte in cui potevano davvero connettersi con altri come loro, capire se stessi e affrontare questioni personali.

Persona dell'utente

Ho creato la seguente persona utente attorno alle risposte che ho ricevuto nelle mie interviste e l'ho tenuto al centro del mio progetto:

Ricerca

Gli utenti hanno avuto difficoltà con l'app per iOS

  • Il 54% ha utilizzato di più l'app iOS
  • Il 32% ha utilizzato più desktop
  • Il 13% ha usato entrambi allo stesso modo

... ma non lasciarti ingannare dai numeri! Anche se oltre la metà ha usato di più l'app per iOS, non è stato perché l'hanno trovata più facile o più divertente. Il loro stile di vita in movimento non ha dato loro molta scelta.

"[Uso l'app] iOS di più perché è solo più pratico per il mio stile di vita, ma preferisco la versione desktop perché è più facile da navigare."

Coloro che hanno usato entrambi hanno ritenuto che alcune funzioni fossero più facili l'una sull'altra. E hanno diviso il loro tempo tra di loro a seconda di ciò che dovevano fare.

Mentre gli utenti desktop hanno deliberatamente evitato di utilizzare l'app per iOS. Si lamentarono che era molto scomodo, che richiedeva tempo e difficile da navigare.

Risposta tipica degli utenti su Tumblr iOS (The Office)

Ecco una rapida analisi della home page di Tumblr

Pagina iniziale, nota anche come dashboard dell'utente

Problema n. 1: l'interfaccia di Tumblr è andata contro l'istinto dell'utente

Il 98 percento degli utenti ha dichiarato che durante la navigazione del proprio feed si sono concentrati immediatamente sul contenuto di un post, non su chi lo ha pubblicato.

Potresti pensare: “Beh, ha senso. Tumblr è composta quasi interamente da foto grandi e colorate. Come ha potuto prima non attirare la loro attenzione? "Ma non è abbastanza per spiegarlo. La stessa percentuale di utenti ha dichiarato che chi li ha pubblicati è stato per loro meno importante del contenuto stesso. E nella maggior parte dei casi, hanno ignorato chi lo ha pubblicato del tutto.

Soluzione n. 1: contenuto prima, informazioni seconda

Vediamo le basi della mia riprogettazione. Ho modificato il layout generale dei post mettendo il contenuto all'inizio, quindi sarebbe quello che gli utenti hanno visto per primi quando hanno scaricato il loro feed.

Dopodiché ho inserito le informazioni dell'utente. Ciò includeva chi l'aveva pubblicato sul loro feed, da chi lo avevano raccolto e chi era la fonte originale. Ho organizzato tutto insieme, quindi gli utenti non avrebbero dovuto scansionare il post da un punto all'altro.

Ma era ancora problematico che gli utenti si ignorassero a vicenda. Quindi, ho aggiunto la funzione di scorrimento a sinistra per visualizzare gli otto post più recenti di un utente in forma di griglia.

Ciò renderebbe più semplice per gli utenti trovare di più su ciò che stanno cercando, poiché è probabile che un blog a cui piace un post abbia più degli stessi contenuti. Stanno anche conoscendo un altro utente e il loro blog senza nemmeno dover lasciare il loro feed. Se un blog ha contenuti che gli piacciono, è probabile che lo ricordino e l'utente dietro di esso.

Ma non è utile solo per conoscere nuovi blog o trovare nuovi contenuti. Uno dei principali motivi per cui gli utenti hanno indicato di rimanere su Tumblr è stato l'interazione e il check-in con amici intimi che hanno fatto su di esso. Con questa funzione hanno potuto vedere come stanno i loro amici controllando i loro post recenti.

Ecco un esempio di un amico che i post recenti suggeriscono che potresti voler contattare loro:

Un'altra area problematica era il modo di Tumblr di raccomandare nuovi blog da seguire. Ogni ennesimo post, una manciata di blog consigliati venivano mostrati in base alla cronologia di un utente. Ma l'algoritmo non era il problema. L'avatar, il banner e la biografia di un blog occupavano più della metà dello spazio dato, mentre un'anteprima del blog effettivo occupava solo una frazione.

Il modo di Tumblr di consigliare blog

Questo non aveva alcun senso. Dal momento che Tumblr è una delle uniche piattaforme che consente agli utenti di personalizzare i propri profili, è stato questo per consentire loro di esprimere di più la propria creatività o personalità? O era per incoraggiarli a prestare meno attenzione ai contenuti e più attenzione gli uni agli altri?

In ogni caso, la finestra di opportunità per convincere gli utenti a seguire blog che non sapevano era ristretta. E sulla base delle mie interviste, avrebbero basato la loro decisione sul contenuto e non su avatar, BIOS o banner.

Riprogettazione dei blog consigliati di Tumblr

Quindi, nella mia riprogettazione, ho reso i contenuti del blog la star dello show. Ho visualizzato i post più recenti in una griglia per offrire una migliore visione d'insieme del blog. Ciò guiderebbe meglio la decisione dell'utente di seguire o meno.

Ho anche gamificato l'esperienza per incoraggiare gli utenti non solo a dedicare più tempo a farlo, ma anche a divertirsi. Potrebbero scorrere a destra per seguire o a sinistra per vedere un altro blog. Questo sarebbe un modo più efficace per convincere gli utenti a connettersi tra loro, perché ciò che contengono i loro blog è più rappresentativo dei loro interessi di quello che dicono i loro bios. Soprattutto perché la maggior parte degli utenti non ha assolutamente nulla nel proprio bios.

È una vittoria / vittoria. Gli utenti trovano più blog che preferiscono e persone con cui è probabile che si connettano. Passano più tempo a navigare e chattare. E stanno aumentando i tassi di coinvolgimento di Tumblr.

Problema n. 2: messaggi in coda

Prima di questo studio, non avevo idea di quanto fossero importanti i post in coda per gli utenti. Ho pensato che alcuni dedicati dedicassero parecchie ore per sfornare contenuti tutto il giorno. Ma ammettiamolo ...

Accodamento consente agli utenti di pianificare i propri post in anticipo, il che ha alleggerito la gestione di un blog. Dopo aver scoperto che più della metà dipendeva da esso per mantenere attivi i loro blog, ho dovuto renderlo una priorità. I blog attivi hanno aiutato i tassi di coinvolgimento e, lasciando che gli utenti mantengano i loro blog attivi in ​​movimento, passerebbero di più dal desktop al mobile.

Ma fare la fila era la caratteristica più lamentata nelle mie interviste. Gli utenti si sono lamentati del fatto che sono stati coinvolti troppi passaggi e alcuni hanno persino fatto ricorso ad app di terze parti per completare il lavoro. Che così tanti facessero del loro meglio per far funzionare l'app per loro, e persino compensare ciò che mancava con un'altra app, era una grande bandiera rossa per me.

Quindi, la prima cosa che ho fatto è stato smontare il processo. Volevo capire come ogni sua parte costituisse un'esperienza che frustrava gli utenti.

Processo di accodamento di Tumblr

Il designer di UX Steven Hoober ha affermato che il 49% degli utenti mobili tiene i propri telefoni con una mano e il 75% delle interazioni mobili è guidato dal pollice. Ha chiamato questo il principio della "zona del pollice". Nel progetto attuale, tutti tranne il primo passo sono nella zona rossa. Riesci a immaginare di farlo su un autobus affollato in cui non hai spazio di manovra per ogni post che vuoi fare la fila? Questo era uno scenario reale fornito da un utente.

Soluzione n. 2: gestisci il tuo blog ovunque ti trovi

Riprogettazione della funzione di accodamento di Tumblr

La prima cosa che ho fatto è stata scoprire la funzione e sbarazzarmi di tutti i passaggi non necessari. Ora tutto ciò che dovevi fare era premere e trascinare per completare il lavoro.

Potresti aver notato che ho disattivato la funzione di commento per una in coda. Toccare le note di un post ha portato anche ai suoi commenti, e non ha senso avere due pulsanti che fanno la stessa cosa sulla stessa pagina. Quindi invece ho aggiunto l'opzione per scorrere verso destra per visualizzare o lasciare commenti. Gli utenti sarebbero comunque in grado di accedere ai commenti quando visualizzano le note di un post, ma in questo modo conservano spazio e si sentono meno ridondanti.

Problema n. 3: gli utenti non vedevano ciò che volevano

Una parte della mia ricerca ha riguardato le recensioni della versione corrente nell'app store. Volevo capire con cosa gli utenti avevano più problemi.

A parte l'accodamento, la lamentela più grande è stata che gli utenti non hanno ottenuto il contenuto desiderato. Si sono lamentati di aver fatto scorrere il loro feed senza alcun risultato alla ricerca di qualcosa che gli piaceva. Non si trattava di seguire le persone sbagliate - piuttosto, ciò che cercavano differiva per sessione.

Questo aveva senso. Trovare e condividere contenuti divertenti è stato il primo obiettivo dell'utente che ho menzionato prima in questo articolo. E se gli utenti non stavano ottenendo i contenuti desiderati, c'era poco o nessun motivo per continuare a utilizzare l'app.

Soluzione n. 3: vista filtro e griglia

Pertanto, avere la possibilità di filtrare i contenuti nel feed di un utente è stata una priorità. Poiché oltre il 70 percento dei contenuti su Tumblr è basato su immagini, ho aggiunto l'opzione per visualizzare il feed in una griglia per una migliore panoramica dei contenuti. Consentirebbe agli utenti di sfogliare il proprio feed senza pensare che fosse un lavoro ingrato.

Anche se non è dimostrato nei miei altri modelli, ho mantenuto le funzioni di filtro e chat ancorate mentre un utente navigava nel loro feed. Ciò li terrebbe aggiornati con qualsiasi nuovo messaggio ricevuto. E dava loro il controllo sul filtraggio del loro feed se lo desideravano.

Problema n. 5: attività e messaggi raggruppati insieme

La sezione attività avvisa gli utenti di nuovi Mi piace, reblog e follower. Faceva parte della navigazione principale fino a quando Tumblr non lo sostituiva con la messaggistica istantanea.

Vecchia navigazione vs. Nuova navigazione

Se gli utenti volevano vedere la loro attività, dovevano 1) accedere alla posta in arrivo e 2) scorrere verso sinistra. Non solo rimuoverlo dalla navigazione e riempirlo di chat lo ha reso meno accessibile, ma gli utenti non hanno nemmeno ricevuto notifiche per le nuove attività. Il numero di notifiche mostrate sopra il simbolo della chat si riferiva solo a nuovi messaggi. Quindi, se gli utenti volevano sapere se avevano nuove attività, dovevano controllare manualmente ogni volta.

Navigazione in basso (a sinistra), post creato dall'utente di Tumblr che descrive l'attuale sistema di notifica (a destra)

Suppongo che Tumblr abbia inserito la messaggistica istantanea nella navigazione principale per incoraggiare gli utenti a chattare tra loro di più. Più chiacchierano tra di loro, più tempo trascorrono su Tumblr.

Ma sapere come gli altri interagiscono con il tuo blog è un'opportunità di coinvolgimento stesso. Ti consente di sapere come vengono ricevuti i tuoi contenuti e chi interagisce con il tuo blog. Potrebbe incoraggiarti a postare di più e a mantenere attivo il tuo blog se vedi che sta andando bene.

E potrebbe anche aprire l'opportunità di scoprire nuove persone con cui chattare. È più probabile che controlli un blog e lo segua dopo aver visto che hanno interagito con il tuo, ad esempio.

Soluzione n. 5: separare l'attività dalla posta in arrivo

Ho inserito l'attività nella navigazione principale e ho spostato la messaggistica nell'angolo in alto a destra del feed. La loro separazione e in bella vista consente agli utenti di rimanere aggiornati su come sta andando il loro blog e come stanno facendo i loro amici. Non doveva essere l'uno o l'altro.

E questo è tutto, gente

Ho imparato che ogni problema è un'opportunità per diventare creativi, specialmente quelli che sembrano troppo difficili da risolvere. E questo non si limita alla progettazione o alla programmazione. Ho applicato questa lezione alla mia vita e questo studio ne è il risultato.

Il mio problema era che volevo passare allo sviluppo del frontend e alla progettazione del prodotto ma non avevo l'esperienza. Non potevo permettermi corsi o bootcamp fantasiosi e non volevo caricarmi di prestiti. Ma niente di tutto ciò contava. Ci sono centinaia di risorse gratuite disponibili online. Potresti cercare qualsiasi cosa tu abbia mai sognato di imparare - è letteralmente a portata di mano. Sapevo con diligenza e pazienza che avrei potuto far rotolare la palla da solo e creare esperienza creando progetti come questo.

Se vuoi imparare qualcosa ma senti di non avere le capacità, l'esperienza o le risorse, creale. Crea opportunità per te stesso. Trova un modo per far funzionare i tuoi problemi per te, non contro di te.

Un meme sano di Mean Girls per gentile concessione degli utenti di Tumblr

Se hai suggerimenti o domande, mi piacerebbe ascoltarli! Accolgo con entusiasmo qualsiasi feedback costruttivo, perché mi aiuta a capire cosa migliorare per andare avanti.