7 Principi di progettazione di base di cui ci dimentichiamo

Alcuni si applicheranno sempre!

C'era una volta, nel 2018, c'era un ragazzo di nome Jimmy. Era un designer di un'azienda chiamata Shmuckle. Tutto quello che sognava, giorno e notte, sarebbe diventato un giorno un famoso designer. La sua musa ispiratrice e ispirazione fu Steve Jobs. Essendo ossessionato da lui, predicava sempre un buon design in sua compagnia. Jimmy puntava su delizie, design intuitivo e innovazione. Fino a quando un giorno ha colpito un blocco creativo.

Jimmy stava lavorando a un importante progetto per la sua azienda che lo avrebbe aiutato a promuovere la sua carriera. Gli è stato assegnato il compito di ridisegnare il cruscotto principale del loro prodotto. Ma non è riuscito a ottenere il risultato appropriato per l'interfaccia. Come piano di backup, ha iniziato a rivedere tutti i suoi video di design preferiti, leggere articoli e ascoltare podcast. Ma nessun risultato. Non sapeva ancora come procedere.

Fortunatamente, passava la designer senior dell'azienda, Sarah. Vide il povero lottare. Un sorriso le si insinuò sul viso, ricordando i suoi primi giorni, come anche lei stava lottando, per creare un ottimo prodotto. Ma ora è più esperta e conosce tutti i trucchi e i suggerimenti che possono aiutarla a superare qualsiasi blocco creativo.

“Ehi Jimmy, ho visto che non hai aggiornato il nuovo design su cui stavi lavorando. Qual è il problema?"

“Sto cercando di progettare questa interfaccia migliorata per i nostri clienti. Dovrebbe essere più facile da usare, mostrare statistiche migliori e migliorate e risolvere un paio di altri problemi di accessibilità, ma non lo so ... Non mi sembra giusto. L'ho testato con i clienti e alcuni dicono che funziona alla grande, altri lo odiano, altri dicono che dobbiamo cambiarlo. Io non so cosa fare."

"Va bene, succede quando non hai una base adeguata. Guarda, ci sono un paio di principi che ti aiuteranno a progettare grandi prodotti. Fortunatamente, non hai bisogno di alcuna magia voodoo. Applicali quando ti senti bloccato. "

Jimmy tirò fuori rapidamente il blocco note e la matita e, con l'eccitazione di un bambino prima di Natale, era pronto a prendere appunti "Cosa sono?"

"Andiamo a fare una passeggiata perché stai troppo dietro la scrivania. Devi rinfrescarti un po 'la mente. ”Sarah prese una tazza di caffè dalla sua scrivania e continuò“ Okay, ascolta. Ci sono un paio di principi fondamentali che dovresti seguire una volta che il tuo prodotto è finito. Il tuo design dovrebbe sempre avere: "

Chiarezza

“Jimmy, se parti solo con una cosa, ricorda questo: una mente disordinata si tradurrà in un prodotto disordinato. Quindi cerca sempre di rimuovere il disordine dal tuo pensiero perché avrà un impatto sul risultato finale. Durante le decisioni di progettazione che prendi, ci sono un paio di cose da tenere sempre d'occhio:

  • Obiettivi aziendali, problemi del cliente e funzionalità motivano il design. In questo ordine;
  • Non sacrificare mai la funzionalità sulla bellezza;
  • Dovrebbe sempre essere autoesplicativo su cosa fare dopo;
  • Evidenzia contenuti importanti attraverso spazio, colori, caratteri e grafica negativi e altri elementi dell'interfaccia utente;
  • Il testo è leggibile in ogni dimensione;
  • Le icone sono precise e nitide;
  • Gli extra sono sottili e appropriati;
  • I tuoi utenti dovrebbero istintivamente sapere cosa fare e dove sono in ogni momento;
L'aspetto finale di qualsiasi cosa è il sottoprodotto della chiarezza (o mancanza di esso) durante la sua fase di progettazione. La chiarezza di intenti si tradurrà in chiarezza di risultato - Massimo Vignelli

“Ricordo che Massimo Vignelli ha scritto nel suo The Vignelli Canon che un design confuso e complicato dice sempre qualcosa sulla persona che l'ha realizzato. Dice che la persona aveva una mente complicata e confusa ", ha detto Sarah. Jimmy notò quella citazione per usarla più tardi per l'ispirazione.

Interfaccia utilizzabile

“Ora, ricorda questo. Dobbiamo sempre impegnarci a progettare prodotti digitali che mantengano il compito attuale chiaro e focalizzato. Un'app utilizzabile anticipa le esigenze dell'utente assicurando che ciò che è sullo schermo sia sempre attuale e pertinente. E l'app diventa un'estensione di ciò che un utente intende fare. Ad esempio, se un utente apre la tua app per risolvere un'attività e non gli dai la soluzione, hai fatto delle scelte sbagliate ", ha detto Sarah.

Si è fermata per un momento e ha impiegato un paio di secondi per formare i suoi pensieri e ha continuato “Vedi, il punto centrale di ciò che facciamo è assicurarsi che le nostre soluzioni arrivino all'utente giusto, al momento giusto, nel giusto contesto . E, naturalmente, è un lungo periodo prima che possiamo arrivare a quello stato ideale. Come arrivare a quello stato? Attraverso più iterazioni. "

È supponente

“Alcuni designer e sviluppatori sostengono che il software dovrebbe essere flessibile e in grado di soddisfare le esigenze di tutti i clienti. Bene, Jimmy, questa è una cazzata. C'è un detto che vale anche per questo:

Cercare di soddisfare tutti è una ricetta per stress, miseria, risorse perse e frustrazione. Quindi non abbiate paura di perdere le persone, abbiate paura di perdere la vista - Sconosciuto

Un prodotto digitale eccezionale e utile deve sempre avere un quadro chiaro di chi serve. Chi è il vero cliente? Dovresti tenerlo a mente e sviluppare soluzioni intorno alle loro esigenze. I migliori prodotti digitali hanno una visione. ”Disse Sarah fermandosi vicino alla finestra e sporgendosi a guardare le persone che passavano. "E il resto dei clienti?" Chiese Jimmy. “Gli altri aspetteranno in fila. E torneremo da loro una volta soddisfatti i nostri principali clienti. Principalmente, intendo le persone chiave per le quali realizziamo il prodotto. E ricorda, se non gli piace la tua visione, non preoccuparti. Ci sono molte altre visioni sul mercato che le renderanno felici. Il nostro compito è trovare la nostra tribù ”disse Sarah con un caldo sorriso.

Quando qualcuno utilizza il software, non è solo alla ricerca di funzionalità. Stanno cercando un approccio. Stanno cercando una visione: diventare reali con 37Signals

Sistema di feedback

“Il prossimo principio importante è il feedback. Riconosce le azioni e mostra i risultati per tenere informate le persone.

  • Gli elementi interattivi devono essere evidenziati brevemente quando toccati;
  • Gli indicatori di progresso comunicano lo stato delle operazioni di lunga durata;
  • Animazione e suono aiutano a chiarire i risultati delle azioni;

Vedi, Jimmy, con tutto il mondo digitale così avanzato che sentiamo ancora il bisogno di interazioni umane in esso. Il nostro corpo (occhi o sensori tattili) deve sentire un feedback per inviare segnali al nostro cervello che le cose funzionano. Ciò significa che i nostri progetti, come nel primo punto che ho citato, dovrebbero fornire un feedback chiaro su ciò che sta accadendo sullo schermo. E un utente non dovrebbe fare uno sforzo per capirlo. Quindi, ogni volta che hai tempo, assicurati di prendere un libro su come funziona la mente umana. Farà solo avanzare le tue abilità. ”Disse Sarah e sorseggiò dal suo caffè continuando a camminare per l'ufficio.

metafore

"Metafore - qui non intendo metafore letterarie, ma qualcosa di simile" disse Sarah. "Come un Digital Shakespear?" Rise Jimmy. "Una specie di. Vedi, le persone imparano più velocemente quando l'interfaccia e le azioni di un'app sono metafore di esperienze familiari. Le esperienze possono provenire dal mondo digitale o reale.

Le metafore funzionano bene perché le persone interagiscono con lo schermo. Spostano le viste di mezzo per esporre i contenuti sottostanti. Trascinano e trascinano il contenuto. Le persone attivano / disattivano gli interruttori, spostano i cursori e scorrono i valori del selettore. Quindi cerca sempre di imparare quali altre app vengono utilizzate quotidianamente dai tuoi clienti principali. Ciò consentirà di progettare esperienze simili e rimuovere qualsiasi attrito o creare situazioni di apprendimento scomode ", ha detto Sarah.

Contesto su coerenza

“Lascia che ti dia un esercizio qui. Ad esempio, abbiamo un calendario nella schermata principale. Pensi che dovrebbe essere una griglia o un elenco? ”Chiese Sarah. "Hmm ... dovremmo attenerci alla griglia. È più compatto e strutturato. Ho ragione? ”Disse Jimmy.

"Dipende dall'obiettivo principale di un utente. La stessa domanda per la pagina dei rapporti. Dovremmo avere una griglia o un calendario elenco? E di nuovo, dipende. Abbiamo bisogno della navigazione globale su tutte le pagine? Ancora una volta, dipende dal contesto. Ecco perché il contesto è molto più importante della coerenza. Va bene essere incoerenti se ha senso avere una forma o uno stile diverso se apporta più valore al contesto. È meglio essere giusti che coerenti ", ha detto Sarah.

Un buon design è il sottoprodotto di una corretta valutazione contestuale, non di una creazione stravagante fuori dal contesto, non importa quanto brillante possa essere il suo aspetto visivo. Soluzioni di design brillanti hanno sempre preso in considerazione la considerazione contestuale - Massimo Vignelli

Design difensivo

"Cosa intendi per difensiva?" Chiese Jimmy. "È qualcosa che gli altri conoscono come design intuitivo", ha detto Sarah. “Oh, lo so! È qualcosa di cui Steve Jobs ha parlato molto! ”Esclamò eccitato Jimmy. "Sì ... ma sai cos'è intuitivo?" Chiese Sarah. "Qualcosa che prevede le azioni di un utente? Quindi risolve un bisogno prima che insorga? ”Chiese curiosamente Jimmy.

"Sì e no. Non è qualcosa che predice le tue azioni, ma il design difensivo è per quando le cose vanno male. E le cose vanno sempre male. Indipendentemente dalla cura con cui lo progettate, da quante ricerche avete investito, il vostro prodotto dovrebbe sempre avere un piano di backup. Il design difensivo è sempre alla ricerca di eventuali problemi ”, ha detto Sarah.

Fidati di me, se l'esperienza è negativa per i tuoi utenti, è improbabile che se ne dimentichino.

"Non capisco ..." dubitava di Jimmy. “Prendi ad esempio una guida sicura. Quando guidi un'auto, sei sempre alla ricerca di qualsiasi tipo di pericolo: guidatori spericolati, bambini che attraversano la strada e altri scenari pericolosi. Quindi, come designer, dobbiamo sempre tenere d'occhio ciò che può essere risolto in modo da non rompere la UX. Perché un buon design difensivo può interrompere o migliorare l'esperienza dei clienti ", ha detto Sarah.

Tornando lentamente alla scrivania di Jimmy, Sarah disse "E basta. Hai preso appunti? "Jimmy sorpreso" Che cosa vuoi dire che è tutto? Non dovrebbero essercene più? "Sarah, con un sorriso caloroso, rispose" Ce ne sono molti. E ogni persona o azienda ha i suoi principi di progettazione. Ma non hai bisogno di tutti loro per progettare qualcosa di eccezionale. Le basi sono sufficienti per un buon inizio. E se li usi, sei già migliore degli altri. Altri principi di design verranno con il tempo e la pazienza. Ora torniamo al lavoro. "

Epilogo

Ovviamente ci sono molti più principi che dovremmo usare, ma il problema è che molti di noi non li usano ancora. E succede principalmente perché diamo priorità alle attività e agli obiettivi che non sono importanti per i nostri clienti. Dobbiamo sempre cercare di trovare il giusto equilibrio che funzioni per i nostri prodotti e utenti.

Libri citati e usati

  • Realizzare con 37 segnali
  • La Canon Vignelli di Massimo Vignelli

Un'altra cosa

Se sei un blogger, uno scrittore o un semplice essere umano che ama scrivere nel tempo libero, potresti voler dare un'occhiata a Shosho. Qualcosa che ho creato per incoraggiare le anime creative a scrivere ancora di più e meglio. Shosho è un'app di stile che ti aiuta a rimuovere parole d'ordine, gergo e parole difficili da leggere dai tuoi scritti. Gradirei se lo provassi.

Continua a leggere il capitolo 2 della storia: