5 passaggi per inchiodare la presentazione del portfolio nelle interviste di progettazione

Guida per i nuovi laureati

Ti sei imbattuto in questo articolo perché stai cercando lavoro? Prendi nota: stiamo assumendo a Figma! Vieni ad aiutarci a costruire il futuro degli strumenti di progettazione collaborativa.

Diciamo che sei un talentuoso designer di rookie; il migliore della tua classe per così dire. Decidi di andare a cercare lavoro nel settore tecnologico. Il tuo sito web è raffinato, il tuo pixel di lavoro perfetto e a giudicare dalla quantità di email che hai ricevuto dai recruiter, stai facendo un ottimo lavoro.

Sono state prese tutte le misure necessarie, stai spuntando le caselle nell'elenco delle cose da fare e tutto procede bene.

Ma poi arriva la tua prima presentazione al comitato assumente di un'azienda. Non tutte le organizzazioni richiedono una presentazione formale, ma è diventata la norma per molti. Il pannello delle interviste di solito è composto da tre a quattro designer (o da dieci a dodici a seconda delle dimensioni e della reputazione dell'azienda), un recruiter, un manager e così via.

Metti in mostra il tuo lavoro per loro - spiegando tutto ciò che hai imparato, tutto ciò che ti ha preparato per questo momento. Ti immergi nell'ispirazione e nella logica delle tue decisioni su una vasta gamma di progetti.

Ma poi, vacilli. Vedi gli occhi di tutti smarrirsi mentre vai avanti con tangenti su progetti complicati. Verso la fine, fanno molte domande e poi è finita. Non sei sicuro di aver fatto un buon lavoro e di sperare nel meglio mentre la giornata si svolge.

Non sei solo: la presentazione formale è il luogo in cui la maggior parte dei neolaureati si reca nella lunga corsa al lavoro, letteralmente a pochi centimetri dal traguardo.

Sono un nuovo laureato e parte del mio ruolo di progettista delle comunicazioni presso Figma è quello di essere coinvolto nel processo di intervista per le assunzioni di progettazione in arrivo. Quindi, oltre ad aver dato il mio, mi siedo in molte di queste presentazioni e prendo appunti. Se ti senti stressato per queste interviste, ho un paio di suggerimenti che ti aiuteranno.

1. Inizia lentamente.

Una presentazione di lavoro è una sorta di esibizione. E come la maggior parte delle esibizioni, non dovresti iniziare con il pipistrello che vola e numeri musicali giganti. Prenditi il ​​tempo per presentarti correttamente. Ricorda di indicare il tuo nome e il tipo di design in cui sei bravo.

Esistono molti blog sulla domanda per il superimpiegato di talento. Ma come nuovo laureato, probabilmente non hai imparato tutte le abilità nel mondo creativo. E va bene.

Sii chiaro su ciò che ti distingue. È:

  • Tipografia
  • Progettazione UX / UI
  • Progettazione delle comunicazioni
  • Grafica animata
  • Sviluppo front-end

Qualcos'altro? Vuoi che il team se ne vada con un chiaro senso di chi sei, quindi non aver paura di enfatizzare la tua passione nella tua presentazione. Successivamente, puoi menzionare altri argomenti a cui sei stato esposto ma di cui non hai esperienza. Ad esempio, visualizzazione dei dati, CSS / HTML, ecc.

Naturalmente, se sei un designer esperto con tonnellate di esperienza, questa guida potrebbe non essere applicabile a te. Gli esperti generali non dovrebbero aver paura di proclamare i loro talenti generali nella stanza.

2. Scegli quale progetto ti è piaciuto di più, non quello su cui hai trascorso più tempo

Ho notato che i nuovi laureati spesso iniziano le loro presentazioni con progetti elaborati, come se lunghi muri di testo impressionassero il comitato. Quindi, verso la fine, mostrano progetti di ambito più piccolo di cui sono molto più appassionati.

Consiglio di iniziare la presentazione con i progetti che attirano il tuo bambino interiore: sono più autentici e giocosi. Rappresenteranno anche le tue sensibilità progettuali in modo più accurato, oltre a esprimere chi sei attraverso il tuo lavoro.

3. La guida ai manichini: cosa, chi, perché e dove

Sulla stessa nota, dai alle persone una versione annacquata dei progetti di design a cui hai lavorato. Il comitato per le assunzioni non ha bisogno di conoscere ogni svolta del modo in cui le cose si sono svolte - questo farà solo male alle loro teste.

Concentrati invece sulle briciole di pane: fornisci una breve introduzione, presenta il problema, esponi gli obiettivi, descrivi l'esecuzione, quindi rivela il progetto finale e le misure del successo. Quindi passa alla descrizione del prossimo progetto.

Se sono interessati o vogliono saperne di più su un particolare lavoro, faranno domande. In caso di dubbi, attenersi alle quattro W:

Cos'è questo progetto?

Solo perché hai scritto una dichiarazione dell'artista accuratamente creata nel tuo mazzo di presentazione non significa che tutti la leggeranno. Quindi, presenta brevemente il progetto in un modo, un modo più semplice. Ricorda che non tutte le persone nella stanza capiranno senza contesto.

Chi ci ha lavorato?

Questo è vitale. Distinguiti dai tuoi compagni di squadra spiegando quale ruolo hai svolto nella realizzazione del progetto. Altrimenti, i datori di lavoro saranno confusi su ciò che hai contribuito o di cosa sei capace.

Perché era necessario questo progetto?

A meno che non si tratti di un progetto personale, la maggior parte dei compiti a cui lavoriamo sono rivolti a un problema specifico. Identifica chiaramente quel problema e descrivilo in modo vivido, in modo che il tuo pubblico si identifichi con la sfida del design. Dipingi la scena.

Dov'è adesso?

Tieni traccia delle tue idee mentre prendono vita. Come sono finiti i tuoi progetti? Che impatto ha avuto il progetto? Ci sono metriche che puoi menzionare, come la quantità di registrazioni guidate? Se il tuo progetto non è stato ritirato, va bene lo stesso. Offri una visione ipotetica di ciò che sarebbe potuto accadere se fosse stato. Alle aziende piace vedere come il lavoro svolto potrebbe vivere oltre una scadenza.

Un esempio immaginario di mostrare il

4. Diffidare di rappresentare la società a cui stai lanciando

Il mimetismo è una forma di adulazione, ma esiste una linea sottile tra placare i tuoi datori di lavoro e insultarli.

Nella tua presentazione, potresti sentirti obbligato a incorporare il marchio dell'azienda nei tuoi progetti, ma questo può diventare un po 'complicato. Non conosci le loro linee guida sull'utilizzo e potresti inconsapevolmente travisare il loro marchio.

Gli stessi designer che hanno realizzato i componenti dell'azienda potrebbero essere quelli nella stanza che ti intervistano. E lascia che te lo dica, non hanno trascorso mesi di lavoro di progettazione sul loro logo perfetto per i pixel solo per vederlo copiato e incollato nell'angolo del tuo keynote. Pensala in questo modo: in un gioco di "chi lo indossava meglio", il designer originale vincerà sempre.

5. Sopravvivere alle domande e risposte

Alla fine delle presentazioni, dovrai affrontare un assalto di domande. Queste inchieste sono normali e non un segno che hai rovinato. Ho visto tanti designer dove durante le domande e risposte, quando dovrebbero essere orgogliosi del lavoro svolto e fino a che punto sono arrivati.

Il lavoro del team è di spingerti e stimolarti affinché comprendano te e il tuo lavoro. Vogliono sfidare il tuo ragionamento progettuale, la tua scelta di colore, la tua ricerca e un milione di altre cose, per vedere cosa ha informato le tue decisioni. Non prenderlo sul personale e rispondere in modo chiaro, sicuro e conciso. Ricorda: potresti presentare una prospettiva unica. Forse il datore di lavoro sta cogliendo l'occasione per imparare da te durante il tuo colloquio di lavoro.

Quando tutto ciò che è stato detto e fatto, fai un sospiro di sollievo, hai superato la suoneria. Creando la tua presentazione per soddisfare le esigenze del comitato per le interviste, stai facendo ciò che ogni buon designer farebbe: entrare in empatia con i tuoi utenti.

Ti sei imbattuto in questo articolo perché stai cercando lavoro? Prendi nota: stiamo assumendo a Figma! Vieni ad aiutarci a costruire il futuro degli strumenti di progettazione collaborativa.