10 regole di utilizzo dei caratteri nella realtà virtuale

Su un desktop, il testo è la parte più significativa del contenuto. Come sai il contenuto è un re. Ma siamo onesti, i caratteri non sono progettati per vivere in uno spazio tridimensionale. A causa di una situazione, molti progettisti e sviluppatori di realtà virtuale continuano a utilizzare i testi nelle scene virtuali. Vorrei votare per evitare di utilizzare qualsiasi contenuto testuale, ma sfortunatamente è impossibile. Quindi ho fatto alcune ricerche per capire le regole di base dell'uso dei caratteri nella realtà virtuale.

Taglia

Vorrei iniziare con una dimensione di un carattere. Con l'hardware attuale e in particolare le risoluzioni degli schermi è estremamente importante.
Sfortunatamente, le solite metriche come pixel ed em non funzionano in uno spazio 3d. Per definire una dimensione di un oggetto in 3d viene utilizzata la dimensione percepita misurata in gradi.
Sì, sembra strano. Ma poiché conosciamo le dimensioni ottimali dei caratteri per i dispositivi mobili e la distanza media dello schermo del telefono dagli occhi, siamo in grado di contare le dimensioni percepite consigliate. Quindi, facciamo alcuni calcoli. Puoi saltare questa parte e scorrere un po 'verso il basso per ottenere il riepilogo.

Prendiamo la dimensione ottimale di 16 pixel per la progettazione mobile. In questo caso, prenderò il telefono Google Pixel come esempio. Questo telefono ha lo schermo con la risoluzione di 441 pixel per pollice e con densità xxdpi 2.6 iniziale. Quindi 16 pixel avranno 41,6 pixel su uno schermo reale e dimensioni fisiche di 0,093 pollici o circa 0,24 cm. Per ottenere le dimensioni percepite userò 25 cm come distanza media dagli occhi allo schermo.
Il grado di dimensione percepita del carattere di 16 px del telefono cellulare aumenta a 0,55 °.
Scopriamo quale dovrebbe essere la dimensione del testo in VR quando verrà posizionato a 1 metro di distanza da un osservatore con 0,55 ° di dimensione percepita. Esiste un ottimo calcolatore semplice che aiuta a rendere queste stime molto facili (sizecalc.com)
Dice che il carattere dovrebbe avere un'altezza di 0,96 cm. Non penso che sarò in grado di leggere un carattere di un cm da una distanza di 1 metro così facile come un carattere di 16 px da un telefono.
Ma c'è un altro problema. Quanto dettagliato sarà tale carattere su uno schermo di un telefono cellulare quando un osservatore usa occhiali di cartone? È anche facile da contare. Poiché il campo visivo dell'auricolare Daydream è di 90 °. Il telefono Pixel ha lo schermo con una larghezza di 1080 pixel. Significa che per un grado ci sono solo 12 pixel. E per il nostro testo che richiede solo 0,55 ° di vista percepita sono solo 6,6 pixel. Ciò che sicuramente non è nemmeno abbastanza vicino.
Andiamo da un altro lato e diciamo che per la leggibilità del carattere di 16 pixel, questo carattere dovrebbe avere una dimensione di almeno 16 px. Come sappiamo in un grado di vista percepita sono 12 pixel.
Ciò significa che quel carattere con una dimensione di 16 pixel fisici, in cuffia ad occhi aperti avrà una dimensione percepita di 1,33 °. E se vuoi posizionare questo font nella scena VR a una distanza di 1 metro dall'osservatore, questo font dovrebbe avere un'altezza di 2,32 cm.
Questo dovrebbe già andare bene. Prima di fare i test contiamo quale dovrebbe essere la dimensione del carattere nella realtà virtuale che utilizzerà tutti i 41.6 pixel fisici sullo schermo del telefono cellulare. Questa dimensione ha la dimensione percepita di 3,46 °. E posizionato nel testo di 1 metro dovrebbe avere un'altezza di 6,04 cm.

Ecco come appariranno 3 tipi di caratteri in VR:
A sinistra: 6,6 px su schermo mobile, vista percepita 0,55 °, altezza 0,96 cm in 1 metro
Anteriore: 16 px su uno schermo mobile, 1,33 ° di vista percepita, altezza 2,32 cm in 1 metro
A destra: 41,6 px su schermo mobile, 3,46 ° di vista percepita, 6,04 cm di altezza in 1 metro

Prova questa scena VR
1) La dimensione minima leggibile per il carattere in VR è 1,33o o altezza di 2,32 cm alla distanza di un metro. La dimensione consigliata del carattere è 3,45o o altezza di 6,04 cm sulla distanza di un metro.

Posizione nello spazio

Posizione e rotazione sono caratteristiche uniche per i caratteri VR. E questo è estremamente importante. Nell'esempio precedente, abbiamo preso il caso quando il carattere è a livello degli occhi e abbiamo detto che è esattamente 1 m di distanza. Ma se un utente si sposterà invece per un amante di mezzo metro o più, otterremmo 1,12 metri di distanza. Ciò che sicuramente non migliora la leggibilità. Quindi, posizionando i caratteri in uno spazio 3D, dovremmo ricordare che sarà approssimativamente a livello degli occhi degli utenti. Con 3 cuffie dof, è più facile da raggiungere, poiché la posizione dello spettatore è fissa e definita in anticipo. Ad esempio, per A-Frame per impostazione predefinita, è di 1,6 m. Ma con esperienze su scala locale, è un po 'complicato in quanto misura l'altezza reale dell'utente. Prendere l'altezza media di 1,6 metri va bene. Nel caso in cui vogliamo posizionare il carattere più in basso, possiamo ruotarlo nello spazio per ottenere la stessa distanza perpendicolare. Ad esempio, il carattere posizionato 75 cm più in basso rispetto all'altezza degli occhi dell'utente e 75 cm lontano da un utente, ruotato di 45 ° sarà dagli occhi dell'utente anche in 1 metro.

2) Il carattere deve essere rivolto perpendicolarmente all'osservatore.

Esistono due esempi di posizionamento dei contenuti.
1. Sulla superficie piana:

Prova questa scena VR

2. Ruotato attorno all'osservatore:

Prova questa scena VR

Lunghezza della linea

Come sappiamo 50-75 per desktop e 30–40 per mobile sono preferibili per la lunghezza della linea. Inoltre, la risoluzione VR degli schermi e l'autocoscienza dell'utente sono peggiori, il che peggiorerà la capacità di mantenere la linea. Ma per capire le opzioni preferibili diamo un'occhiata agli esempi. È facile capire che nella realtà virtuale la lunghezza della linea dovrebbe dipendere dalla dimensione del carattere stesso, poiché anche 60 lettere nella dimensione 3,45 ° sono già troppo lunghe.

Prova questa scena VR
3) La lunghezza della linea in VR dovrebbe essere di circa 20–40 simboli per linea. Con una linea di caratteri più grande dovrebbe essere più breve.

carattere tipografico

Se la gente continua a litigare è serif ok o no per il desktop, per la VR è decisamente meglio evitare di usare caratteri con tratti. E qualsiasi altro bel carattere con caratteristiche decorative. Il carattere ideale è sans con forme squadrate, come ad esempio Exo 2. Le eccezioni sono grandi titoli.
Dato che stiamo ottenendo più della quantità minima richiesta di pixel, possiamo sperimentare un po 'con stili e caratteri. Ma non più di quanto richiesto da un'atmosfera di scena VR.

Prova questa scena VR
4) In VR funziona meglio senza caratteri tipografici.

Peso

Con una risoluzione così bassa è meglio evitare caratteri sottili e chiari. Il lavoro regolare e audace va bene. Inoltre, usa meglio gli stili neri. Il peso è un'opzione leggermente peggiore per aggiungere contrasto a diversi tipi di contenuto. Per questo caso meglio regolare le dimensioni.

Prova questa scena VR
5) I caratteri in VR dovrebbero essere più audaci rispetto agli schermi.

Altezza della linea

Sul desktop una buona idea è quella di mantenere la spaziatura tra 1.2 e 1.5. Su VR funziona lo stesso approccio. Dipende anche dalla lunghezza della linea. Ma come in VR per un osservatore è più complicato mantenere la concentrazione, consiglierei di spostare questa finestra su 1–1.3. E, naturalmente, meglio evitare di ridurre al minimo la spaziatura inferiore a 1.

Prova questa scena VR
6) L'altezza della linea per il carattere VR dovrebbe essere intorno a 1–1,5.

Allineamento

In desktop e mobile center centre non è preferibile e il giusto allineamento è un no-no (ovviamente se non è la lingua araba). Ma in VR ogni allineamento è buono, è ragionevole e spiegato. Ad esempio, se si tratta di un'annotazione da obiettare, può essere posizionata quasi da qualsiasi lato. Ad esempio, sembrerebbe strano se il testo allineato a sinistra si riferisse a un oggetto posizionato sul lato destro.

Prova questa scena VR
7) L'allineamento dei caratteri nella realtà virtuale dipende dal contesto.

Colore e contrasto

In generale, questo è ovvio. In tutto questo casino, ogni contrasto aggiuntivo è migliore.
La gente dice che nell'interfaccia utente desktop su sfondo bianco è meglio non usare il colore nero puro per i testi. Il grigio scuro migliora la leggibilità e sembra meno contrasto. Non penso che funzionerà anche in VR. La scarsa risoluzione e la cattiva attenzione dell'osservatore rendono tali dettagli impercettibili.

Prova questa scena VR
8) Assicurati che i caratteri abbiano un contrasto cromatico sufficiente in VR.

Animazione

Questo è interessante. Sul desktop lampeggiare e spostare il testo è assolutamente proibito. Ma in VR non dovrebbe essere solo permesso, ma anche promosso come un modo per guidare l'attenzione dell'utente. Certo, ci dovrebbero essere dei limiti. Un'etichetta non dovrebbe distrarre, ma un piccolo cenno o qualsiasi altra semplice animazione aumenta la probabilità che l'utente noterà questo testo.

Prova questa scena VR
9) Per attirare l'attenzione dell'utente, il carattere può essere animato in VR.

Azioni

Questo merita facilmente un articolo separato. Per ora, tieni presente che alcuni concetti stabiliti da anni nel desktop non funzionano nella realtà virtuale, ad esempio il collegamento blu. Inoltre, le cose che sono passate all'interfaccia utente dal mondo fisico possono essere utili anche in VR, come pulsanti.

Prova questa scena VR
10) Dovrebbe essere facile definire quando il testo è utilizzabile.

Sento che questa ricerca ha sollevato più domande che hanno dato risposte. Ma è sicuramente il buon inizio di una discussione.

Ecco la scena con portali per tutte le scene VR testate

Poiché i caratteri non sono adattati per lo spazio 3D, cerca di evitare di usarli. Nel caso in cui sia impossibile, dovremmo prestare maggiore attenzione al modo in cui vengono utilizzati ed essere sicuri che l'utente sia in grado di leggerli.

E la cosa più importante: continuare i test.

Se scopri altre regole sentiti libero di lasciare un commento o di contattarmi su Twitter.

Se hai trovato utile questo articolo, premi quel pulsante di battito sotto per aiutare gli altri a trovarlo!